Translate

sabato 26 settembre 2015

Parliamo di musica?

Dimmi di sì, che si può fare, senza sparare parole d'amore ... La la la.
Parto con questa canzone oggi. I Pooh. Che mi hanno sempre fatto un po' pena e forse anche schifo, ma bisogna dire che certe melodie, certe canzoni erano proprio belle. Tanti anni fa. Adesso c'è un po' di musica merda in Italia, siamo pieni di questi finti artisti che si definiscono artisti e hanno quei contrattini per stare in tv a fare quattro pezzi e poi tre concertini e fatti due conti restano soli dopo che passa il "loro periodo". Poi ci sono tutti quei poveretti dei talent e dei reality e bla bla bla. Questa è la musica italiana. Non c'è da meravigliarsi se in Inghilterra, le mie coinquiline non conoscano nemmeno uno, un singolo mezzo nome o cognome di un cantante italiano. Che tristezza. Eppure la gente si emoziona con certi testi, con certe melodie, piangono pure, hanno i poster in cameretta, appiccicati sul muro a coprire il poster del cantante che amavano l'anno prima e via dicendo.
Io sono sempre stata molto passiva in campo musicale nell'ultimo periodo. Cioè, alla radio ascoltavo di tutto, non avevo pretese, non compro nemmeno più i cd, ascolto musica a cappero, diciamo così. E poi a casa solo Battisti. Io amo Battisti. È andato via troppo presto. Il mio sogno, quello che non potrò mai realizzare, resta sempre quello di andare ad un concerto di Battisti.
Oggi vi parlo di questo grande artista perchè è un po' un controsenso con me, ieri me lo facevano notare e sono rimasta lì sbalordita a dire che hanno ragione e mi sono detta che dovevo condividere questa cosa. Io sono così, mi emoziono per un battito d'ali di una farfalla, scopro cose nuove ogni giorno e poi magari non scopro nulla, ma per me è sempre tutto fantastico, ogni giorno una scoperta, ogni giorno una novità, una cosa nuova. E oggi condivido con voi il pensiero di mia nonna, mia madre, del mio amico Rocco, della mia guida Denny, di tutti quelli che mi conoscono bene insomma!
Io ascolto Battisti, lo amo, lo adoro, è il top per me, la musica italiana è Lucio Battisti, Stop. Non accetto obiezioni. Ma sono molto selettiva, non vado matta per tutte le sue canzoni, solo quelle che mi ispirano di più, diciamo così. Tra le mie preferite senza dubbio I giardini di Marzo e come non menzionare anche Eppur mi son scordato di te o anche Io vorrei .. Non vorrei .. Ma se poi .. come non citare questi brani? Li adoro. Ma in assoluto sapete qual è la mia canzone preferita? Proprio quella che ascolterei fino a far fondere lo stereo? Quella che non mi stanca mai anche se la metto in loop fino ad esaurirmi? Credo proprio che non ci arrivereste mai. Perchè non è da me. Cioè, già il fatto che per me il top sia Battisti credo che magari vi abbia sconvolto. Che so io magari vi aspettavate cose più alternative, magari musica "più allegra", cose più moderne. Be' preparatevi al peggio, perchè la mia canzone preferita è Io vivrò (Senza te). È una canzone che mi emoziona tantissimo. Potrei ascoltarla anche 100 volte al giorno e mi commuoverei comunque tutte e 100 le volte. È una canzone bellissima, per me molto profonda, con una melodia stupefacente, ci sono degli accordi che ti strappano l'anima, la sua voce, il testo .. Amo tutto di questa canzone! E mia nonna, quando vivevo con lei, non ne poteva più. Ogni domenica montavo il cavalletto in soggiorno, mettevo su il cd di Battisti e arrivato a questa canzone partiva a ripetizione fino a quando mia nonna non usciva dalla cucina quasi disperata dicendo che lei non ne poteva più. "Sì, a nonna, Battisti è bello, però hai rotto! Cambia canzone! È troppo triste!". Ebbene, per me non è affatto una canzone triste!
Eppure mi hanno fatto da poco notare quanto sia sconvolgente che a miss sorriso e positività piaccia da matti una canzone che "porta a tagliarti le vene" come ha detto Rocco, il mio amico. E invece io entro in un mode di attivismo e gioia infinita.
Forse dovrei iniziare delle sedute psichiatriche a questo punto. Dire che Battisti mette allegria ha fatto decisamente morire dal ridere Denny invece, che lo ha definito "un depresso con musica che deprime", però in macchina abbiamo il suo cd e comunque a casa gli chiedo sempre di suonarmi qualche pezzo alla chitarra e alla fine Battisti piace da matti anche a lui.
Che cosa strana eh? L'avreste mai detto che sono fan di Battisti e che per me la sua musica sia il top?
Io di certo non avrei pensato di me stessa che ero tipa da One Direction, ma magari non avrei mai associato Battisti a me, eppure è così.
Sconvolgente. Devo mettere su la musica. Ecco cosa farò. Adesso metterò su Battisti, monterò il cavalletto e mi metterò a dipingere! In accademia dipinsi persino la copertina del suo cd su tela. Adesso è in camera di mia mamma. Il mio bel Battisti. Ah, se potessi andare ad un suo concerto! Che classe, che eleganza, che musica! Altro che ... Non ci sono paragoni o confronti.
E invece adesso devo beccarmi merda talentini per radio che magari il mio Battisti nemmeno lo conoscono. Tristezza immane. Ma pazienza, mettiamo su un bel disco e non pensiamoci più!




2 commenti:

  1. Ciao Ilaria, leggendo il tuo post sono d'accordo con te sulla scena musicale italiana attuale, che è al quanto penosa (per essere buoni), anche se onestamente parlando non mi è mai piaciuta tanto la musica italiana, forse perché da piccolo mi sono dovuto subire anno dopo anno, per via di mio padre, Radio Italia solo musica italiana, però tra i pochi che apprezzavo tra Celentano, Little Tony ecc. c'era anche Battisti.
    Riguardo al fatto che ti piaccia Battisti e più nello specifico quella canzone, non penso sia un controsenso, semplicemente compensi la tua positività, con Battisti, penso sia normale.

    Un saluto.

    Cristian

    RispondiElimina
  2. Compensi la tua positività, questa mi è piaciuta! =)

    RispondiElimina

Non dimenticare di commentare il mio blog perchè ciò che tu pensi è molto importante per me.